Orchestra

Cucurbita Sapiens Orchestra

La “Cucurbita Sapiens Orchestra” è un progetto di musica e narrazione che nasce in seno alla mostra cucurbita sapiens, un'esposizione di 150 oggetti realizzati con la zucca lagenaria, ripercorrendo il rapporto tra l'uomo e questo frutto originario dell'Africa. La cucurbita lagenaria è un tipo di zucca che ha scarso valore alimentare, ma ha la particolarità di seccare e diventare dura e legnosa: galleggia, contiene, suona e risuona, per questo ha avuto un ruolo importante nell'evoluzione culturale di tutta l'umanità. In tutto il mondo è stata usata come contenitore di liquidi (lagenos in greco significa proprio“bottiglia”) ed è presente ancora oggi in tanti aspetti della quotidianità presso molte popolazioni(per fare il burro, per mungere, come imbuto, trottola, marionetta...), diventando così importante da essere sacralizzata, entrando a far parte di miti e rituali sciamanici.Essendo inoltre un ottimo risuonatore, è parte costitutiva di tanti strumenti presenti nelle tradizioni musicali dei cinque continenti: dal sitar indiano all'hulusi cinese, la kora e il balafon africani, il guiro e lo shekerè afroamericani tra gli altri.Alcuni di questi strumenti, insieme ad altri realizzati appositamente per lo spettacolo, saranno utilizzati per suonare composizioni originali ispirate alla musica folklorica in un ipotetico viaggio intorno al mondo, riflettendo sul significato della zucca come universale culturale: ecco perché cucurbita sapiens!Il progetto è un percorso che parte dalla mostra e arriva all'orchestra, è un lavoro work in progress nato nel marzo del 2016, quando Danilo Raimondo e Cristina Bolla fondano insieme ai musicisti Marco Fossati, Riccardo Loprevite, Marco Tosto, Olmo Manzano la "Cucurbita Sapiens Orchestra". che da allora ha all'attivo diversi concerti tra cui: festival Andersen di Sestri levante(GE), festival della biodiversità Milano parco nord, la Claque(teatro della tosse) Genova.